Interviste del Vescovo Eduardo Hiiboro Kussala negli USA



The South Sudanese Bishop Trying to Bring War to an End in the World’s Newest Country:  https://time.com/5700917/south-sudan-bishop-peace/


Bishop brings attention to South Sudan’s humanitarian crisis (link only available outside Europe):
  https://www.phillytrib.com/news/bishop-brings-attention-to-south-sudan-s-humanitarian-crisis/article_98d076fe-f23b-5ee9-b189-79d87b6fca50.html


Conversion to Peace and Social Justice (AUDIO):  https://resources.razorplanet.com/512640-2387/101319AConversiontoPeaceandSocialJustice_762201.mp3


Eduardo Hiiboro Kussala, a different sort of bishop (AUDIO):
  https://podcasts.apple.com/il/podcast/eduardo-hiiboro-kussala-a-different-sort-of-bishop/id1163175265?i=1000455691475



Bishop Kussala of war-torn South Sudan shares the importance of faith during a time of crisis:



Crisis In Sudan: New Wave Of Violence Displaces Millions; Millions More Lack Basic Survival Needs:



Catholic bishop updates lawmakers on South Sudan peace deal – EWTN News Nightly:



Chapel: Bishop Eduardo Hiiboro Kussala, Oct 14, 2019:



Moipo – Simanjiro:

Moipo – Simanjiro

Pubblicato da World Village Productions su Domenica 24 dicembre 2017







    

I genitori devono sostenere i propri figli a scuola

Il vescovo della diocesi cattolica di Tombura Yambio chiede ai genitori di sostenere i loro figli a scuola perché saranno i futuri leader di questo paese aggiungendo che l’unico dono che può essere dato a un bambino è l’educazione. Il vescovo Eduardo Hiiboro Kusala ha incoraggiato gli alunni della scuola materna e della scuola elementare di Santa Teresa Naandi a impegnarsi per la loro istruzione mentre invitava i genitori a sostenerli pagando le tasse scolastiche.

Il Vescovo ha apprezzato gli insegnanti di Naandi Nursery e della scuola elementare per l’ottimo lavoro che stanno facendo e li ha incoraggiati a continuare con questo spirito perché attraverso l’educazione i futuri leader possono crescere bene. Il vescovo Hiiboro ha assicurato alla gente di Naandi che possono crescere solo quando se andranno a scuola, affermando che le persone devono studiare per eliminare la povertà nel Sudan del Sud.

Il vescovo stava parlando nella parrocchia cattolica di Naandi durante l’annuncio dei risultati del secondo mandato durante la sua visita pastorale nello stato di Tombura questa settimana.

Il vescovo esorta i cittadini dello stato di Tombura a fermare il tribalismo e di unirsi

Il vescovo della diocesi cattolica di Tombura-Yambio esorta i cittadini dello stato di Tombura a lavorare duramente per fermare il tribalismo nello stato al fine di avere un futuro migliore. Il Vescovo Eduardo Hiiboro Kussala, al suo ritorno da Roma dove era andato per continuare la forte iniziativa di Papa Francesco per la pace nel Sud Sudan, dopo aver sentito la notizia dell’insicurezza nello stato di Tombura, ha deciso di tornare immediatamente a Tombura.

Ha invitato tutto il governo dello stato nella persona del governatore Patrick Zamoi, tutte le ngo, i cbo, la leadership delle parrocchie, le società apostoliche, gli uomini d’affari, i leader tradizionali, i giovani, le donne e tutti quelli della diaspora a fare in modo di unire e promuovere la coesistenza per la pace nello stato! Per favore, abbi speranza e fiducia in te stesso e Dio si complimenterà, ha aggiunto Hiiboro. Poi, il vescovo Hiiboro ha annunciato l’aertura dell’ospedale per donne e maternità con l’arrivo dei materiali da costruzione.

Il vescovo Hiiboro annuncia le innovazioni per la costruzione della Secondary Academy di St. Genevieve, prevista per il 7 settembre 2019 a Tombura! Il vescovo dice che presto officerà l’istituzione di due postulanti come novizie per la congregazione delle suore di Nostra Signora della Pace a Tombura. Il vescovo incoraggia i genitori e la comunità a consentire alle ragazze di entrare nella vita religiosa. Questa sarà la prima volta che la congregazione dal 1974 avrà delle novizie che diventeranno sorelle dopo due anni nella congregazione.


Oltre mille lavoratori del Pronto Soccorso sono stati formati per rispondere a qualsiasi emergenza nella Comunità dello stato di Yambio Gbudue

Parlando con la Anisa FM Radio, il dott. Oliver Hillario, direttore del Centro di formazione africano, afferma che 1.400 operatori di pronto soccorso si sono diplomati dopo aver completato la formazione di due mesi e hanno chiamato le comunità per collaborare con i primi soccorritori affinché possano rispondere a un’emergenza in la comunità Aggiunge che i tirocinanti hanno acquisito una formazione per due mesi a Yambio che li ha qualificati per curare una malattia nelle fasi iniziali prima che la malattia peggiori.

Il dott. Oliver ha affermato che il Centro di addestramento africano sta mirando a svolgere la formazione in tutto il Sud Sudan. Da parte sua, il ministro della sanità ad interim nello stato di Gbudue, Gibson Bullen Wande consiglia ai laureati di non mettersi in mostra ma lasciare loro offrire servizi efficaci alle comunità aggiungendo che è importante per loro fornire servizi alle persone o alla comunità necessarie Cerilo Franco dice con i due mesi di formazione acquisiti è ora in grado di curare una persona malata speciale con troppo sanguinamento con l’esperienza acquisita che ora può gestire la malattia in fase precoce.

Nel frattempo Joyce Peter, un altro laureato, esprime la sua eccitazione aggiungendo che può trattare qualsiasi persona che può vedere sulla strada che potrebbe aver sostenuto seriamente e offrirà i servizi gratuitamente senza alcun addebito perché ha acquisito la formazione senza alcun pagamento Anisa Radio il giornalista che ha partecipato alla laurea ha riferito che non c’erano attrezzature mediche consegnate ai laureati durante la laurea; non è chiaro quale metodo useranno per rispondere alle emergenze addestrate nella comunità. La laurea dei primi AIUTI è stata condotta sabato a Yambio Liberty Square.